Noi, che siamo famiglie. Noi, che abbiamo un impianto fotovoltaico con lo scambio sul posto (SSP). Noi, che siamo una risorsa inesauribile per le società elettriche!!!! CLICCA QUI


Scambio sul posto: proposta dall'Authority una nuova tassa anche se non si utilizza la rete pubblica CLICCA QUI
 
GSE-SCAMBIO SUL POSTO: il coefficiente alfa & C. CLICCA QUI
La ragnatela dell'Authority: come cambiano i rimborsi nelle delibere 74/08 e 570/12 CLICCA QUI 

Quello che non dicono del Fotovoltaico: fra un po' le bollette elettriche saranno rimborsate al 30% CLICCA QUI
 
Scambio Sul Posto: tremendo e senza pace CLICCA QUI

Online form powered by 123ContactForm.com | Report abuse

giovedì 6 maggio 2010

SCAMBIO SUL POSTO E CONTO ENERGIA: RISPOSTA PER MARCO

Marco di Bologna, mi ha lasciato un commento, è indeciso se investire o meno nel fotovoltaico, non ha le idee molto chiare, questo post è tutto per te, Marco...per dirti che la bolletta dell'energia che consumi la dovrai pagare e quella che produci ti viene conteggiata dal GSE, questa "cosa" è relativa allo scambio sul posto. Il conto energia ti riconosce un "incentivo" per ogni kw che produce l'impianto, è quindi distinto dallo scambio sul posto e dovrebbe abbattere il tuo investimento nell'impianto.
La realtà quindi è che, anche se l'impianto produce più di quello che si consuma, ci si ritrova a pagare le bollette dell'energia, perchè il GSE conteggia e monetizza l'energia, ma comunque ad un valore più basso, rispetto a quello che si paga per ogni kw consumato.
Questa è la situazione in cui mi ritrovo attualmente, assieme a tanti altri, che passano anche di qua, ma non mi lasciano traccia o commenti, coraggio, datemi una conferma che non sono la sola insoddisfatta.
Quando ho investito nel fotovoltaico le regole non erano queste: alla fine dell'anno solare Enel faceva la differenza tra immesso in rete e consumato. Se risultava un credito, restava comunque in Kw, e poteva essere consumato entro i tre anni successivi. Se risultava un debito di pagava.
Dal 1° gennaio 2009 le regole sono cambiate a vantaggio dei grandi interessi e non è giusto.
Spero di esserti stata di aiuto, Marco, ma se hai ancora dei dubbi non esitare a contattarmi.

Alessandra

3 commenti:

  1. Sono ore che cerco di capire come funzionano i conti fatti da GSE, ma non trovo da nessuna parte una spiegazione completa.
    Mi pare di aver capito che per l'energia "scambiata" (immessa in rete e prelevata in secondo tempo) viene riconosciuto un contributo a parziale compensazione della differenza fra prezzo di valorizzazione di quella immessa e prezzo pagato per quella prelevata, che si aggira intorno ai 5 centesimi al kWh (la differenza totale pare sia di 6-8 centesimo per kWh).
    C'è qualcuno che può precisare meglio cosa succede?
    Ciao a tutti e grazie per aver aperto questo blog

    RispondiElimina
  2. non riesco a postare con un nome

    RispondiElimina
  3. GUGLIELMO ADAMO14 agosto 2010 11:16

    E' la solita porcheria all'italiana per non scontentare i potenti si mettono lacci e lacciuoli. Io ho un'impianto fotovoltaico e a dire la verità in quasi un'anno ho ricevuto due accrediti dal GSE, ma l'Enel ogni due mesi conteggia il consumo e con una bolletta a conguaglio ha incamerato quasi tutto quello che il GSE mi aveva riconosciuto come contributo .

    RispondiElimina